• Oria, Brindisi

  • Via Torre S. Susanna, km. 0,500

  • 7.30 - 12.30
    15.00 -17.30

  • sabato pomeriggio
    e domenica chiuso

Il GPL è molto versatile e può sopperire al fabbisogno completo di un albergo. Il fabbisogno energetico reale di gas dovrà essere calcolato per poter valutare le dimensioni dell’impianto di stoccaggio. 

Perché usare il GPL per il riscaldamento del tuo albergo?

Strutture ricettive come alberghi, agriturismi, residence e case per vacanze hanno dei consumi energetici relativamente elevati rispetto ad un cliente domestico. In molti casi il GPL è la migliore soluzione grazie ai suoi numerosi vantaggi:

  • Facilità di stoccaggio in serbatoi
  • Semplicità diinstallazione e trasporto anche in zone remote
  • Flessibilità e economicità di gestione: costi di manutenzione minimi
  • Elevato potere calorifico
  • Combustibile pulito

Un albergo utilizza il GPL sia per il riscaldamento degli ambienti sia per l’acqua calda e per la cottura dei cibi nella cucina. Richieste tipiche di un albergo possono essere anche la climatizzazione dell’acqua della piscina oppure dell’area benessere e della lavanderia.

Come scegliere la fonte d’energia per l’albergo?

La richiesta di energia termica di un albergo dipende dalle caratteristiche della struttura, dalla sua grandezza e dalla zona geografica in cui è situato.
I combustibili di origine fossile sono il gas metano (utilizzabile solamente nelle zone metanizzate, raggiunte dalla rete dei gasdotti), il GPL (chiamato anche propano), il GNL ed il gasolio (molto inquinante). Accanto a queste classiche fonti d’energia si trovano le fonti rinnovabili, come le biomasse o i pannelli termici usati per produrre l’acqua calda.

I criteri fondamentali per la scelta della fonte d’energia sono:
  • L’investimento iniziale per l’acquisto degli apparecchi
  • Il costo di utilizzo (dipende dal prezzo del combustibile)
  • I costi di manutenzione e il rendimento
  • La stagionalità dei consumi ed i picchi di richiesta di gas
Il GPL si usa in cucina

Il GPL è apprezzato nelle cucine da molti chef. La cottura a gas sui fornelli consente una regolazione molto precisa e flessibile della fiamma.
Anche con un forno a GPL si può regolare la temperatura e l’ambiente rimane umido rispetto ad un forno elettrico, mantenendo la morbidezza ai cibi.

Il GPL per la produzione di acqua calda e vapore

Nelle strutture alberghiere la produzione di acqua calda e vapore è un’esigenza essenziale. I bisogni variano a seconda dei servizi offerti e vanno dal lavaggio dei piatti in cucina e della biancheria, all’uso nei locali sanitari, alla climatizzazione della piscina fino ad esigenze legate alla pulizia.
Il GPL è perfetto per tali impieghi per via della sua flessibilità: è possibile infatti una produzione costante oppure rapida tramite generatori compatti e ultra-rapidi o ad accumulo, dotati anche di sistema di condensazione.

 

SERBATOIO INTERRATO

SERBATOIO INTERRATO, è visibile solamente il coperchio.

I serbatoi GPL da interro per esterno, vengono posizionati sotto il terreno, sono pratici in quanto si mimetizzano perfettamente con l’ambiente circostante, utili per alcune zone soggette a vincolo paesaggistico.

Con un serbatoio interrato si dimezzano le distanze di sicurezza e l’istallazione diventa la soluzione ideale anche nei piccoli giardini;

Anche i serbatoi interrati, come quelli esterni, sono equipaggiati con apparecchiature per l’esercizio, il controllo e la sicurezza ed e progettato e fabbricato nel rispetto di quanto previsto dalle Direttive Europee e relative norme armonizzate per le apparecchiature a pressione (PED 2014/68/UE – ATEX 2014/34/UE).

La finitura esterna anticorrosione: preparazione superficiale sa 2, very thorough blast-cleaning, iso 8501-1:2007
rivestimento verde epossidico, bicomponente pull off adesion test ≥ 7 n/mm2 (astm d4541).

SERBATOIO FUORI TERRA

SERBATOIO ESTERNOil più sicuro.

I serbatoi GPL per esterno, vengono posizionati sul terreno su una piattaforma di cemento. Sono i più sicuri in quanto facilitano le manutenzioni e permettono di rilevare eventuali perdite di gas. Tutti i serbatoi GPL per esterno sono muniti di supporti tali da essere solidamente ancorati alla piazzuola in cemento per evitare spostamenti accidentali sia in fase di riempimento che in fase di esercizio. Ogni serbatoio è equipaggiato con apparecchiature per l’esercizio, il controllo e la sicurezza ed e progettato e fabbricato nel rispetto di quanto previsto dalle Direttive Europee e relative norme armonizzate per le apparecchiature a pressione (PED 2014/68/UE – ATEX 2014/34/UE).

La finitura esterna anticorrosione: preparazione superficiale Sa 2, Very thorough blast-cleaning, ISO 8501-1:2007 e rivestito con poliuretanico bianco semilucido. Ogni serbatoio viene dotato di tutti gli accessori di sicurezza e di servizio: valvola di sicurezza con sotto valvola, gruppo di servizio con manometro, indicatore di livello, valvola di riempimento, valvola di prelievo fase liquida.

Distanze di sicurezza dei Serbatoi GPL esterni e interrati

Di fondamentale importanza per le installazioni di serbatoi GPL aventi capacità massima di 5 m3 è il DM 14/05/2004.
Tale normativa disciplina le distanze di sicurezza relative all’impianto di stoccaggio rispetto ai luoghi pubblici e agli altri elementi da proteggere. Per scaricare le distanze di sicurezza accedi all’area tecnica oppure clicca qui…