• Oria, Brindisi

  • Via Torre S. Susanna, km. 0,500

  • 7.30 - 12.30
    15.00 -17.30

  • sabato pomeriggio
    e domenica chiuso

GPL PER L’AVICOLTURA

I sistemi di riscaldamento per l’avicoltura a pannelli radianti alimentati a GPL, sono una fonte di calore efficiente: garantiscono un’ottima qualità del riscaldamento, un’umidità costante e comportano un elevato livello di comfort per gli animali.

Perché usare il GPL per il riscaldamento del tuo allevamento avicolo?

Di solito gli allevamenti avicoli o di bovini o suini sono posti in zone di aperta campagna, non raggiunte dalla rete nazionale di distribuzione del gas metano. E’ necessario quindi reperire una fonte di energia alternativa per il riscaldamento dei capannoni.
Il GPL, chiamato anche propano benché sia sempre una miscela di gas, è un’ottima soluzione poiché:

  • viene facilmente stoccato in serbatoi
  • è facilmente trasportabile, anche in zone remote
  • ha bassi costi di manutenzione

Inoltre con i pannelli radianti ad infrarossi è sufficiente la ventilazione naturale. In questo modo si riducono le spese accessorie perché non è necessaria l’installazione di altri impianti (di ventilazione, controllo dell’umidità, ecc).

Quali sono gli aspetti importanti nell’allevamento avicolo?

Negli allevamenti avicoli il riscaldamento degli ambienti è un elemento cruciale del processo, soprattutto nella fase pulcinaia. Nel periodo di avvio del ciclo è infatti necessario un livello di temperatura corporea elevato per un corretto sviluppo del pulcino. Anche successivamente il grado di comfort degli animali è un fattore importante per la resa della produzione. Oltre alla temperatura dell’ambiente, l’umidità ed il ricambio dell’aria sono altri fattori importanti che opportunamente regolati apportano benefici.

Il controllo del clima serve ad evitare stress agli animali che comporta un aumento delle malattie e della mortalità. Ad esempio un’elevata umidità che supera il 70% influisce negativamente sulla crescita dell’animale.

I vantaggi economici del riscaldamento a pannelli alimentati a GPL per l’avicoltura

Il sistema a cappe radianti alimentate a GPL o propano, rappresenta una fonte di calore efficiente ed economica per il capannone degli allevamenti di pollame.

  • I benefici economici dei pannelli alimentati a GPL sono:
  • Risparmio energetico
    I pannelli permettono un rapido aumento della temperatura, comportando un risparmio nella fase di avvio
  • Risparmio per l’alimentazione degli animali
    Gli animali allevati in ambienti riscaldati in maniera opportuna consumano meno calorie per la regolazione termica del corpo e quindi hanno bisogno di meno cibo.
  • Affidabilità
    I pannelli radianti ad infrarossi sono tra i sistemi più affidabili di riscaldamento
I benefici per la salute degli animali

Un aspetto fondamentale per questo business è sicuramente lo stato di salute degli animali, che come già detto, dipende dal clima dell’ambiente. Dal benessere dipende la mortalità degli animali, ed anche la qualità e la quantità della produzione. I pannelli radianti alimentati a GPL è una buona soluzione per il riscaldamento anche sotto questo punto di vista.

I benefici per la salute sono:
  • Qualità del riscaldamento
    La luce emessa dai pannelli radianti alimentati a GPL è simile alla radiazione solare: a contatto con il corpo si trasmette in calore senza essere assorbita dall’aria.
  • Umidità costante
    I pannelli mantengono le lettiere asciutte e più calde rispetto all’aria dell’ambiente.
  • Comfort e salute
    Rispetta ai sistemi ad aria calda, con i pannelli vi è assenza quasi totale di polvere e assenza di “cappe di calore”.
  • Assenza di prodotti inquinanti
    L’installazione delle apparecchiature all’interno del capannone non prevede la realizzazione di canne fumarie.
Come funzionano i pannelli radianti alimentati a GPL?

La maggior parte degli allevamenti avicoli utilizza impianti di riscaldamento a pannelli radianti a infrarosso. Questo tipo di sistemi sfrutta l’irraggiamento, ossia il trasferimento di calore per mezzo di onde elettromagnetiche, così come i raggi del sole riscaldano la terra. Il riscaldamento per irraggiamento è conveniente negli ambienti di grandi dimensioni, nei quali sarebbe troppo dispendioso riscaldare l’aria, oppure quando serve riscaldare soltanto alcune zone precise.

Il riscaldamento di solito viene effettuato dall’alto tramite emettitori alimentati a gas (metano o GPL) oppure a energia elettrica. Questi sistemi scaldano immediatamente all’accensione risultando molto flessibili nella regolazione.

I pannelli radianti:
  • sono di facile installazione
  • comportano una semplice manutenzione ordinaria
  • non necessitano la costruzione di una centrale termica
  • hanno la possibilità di riscaldare zone a temperatura diversa

Anche successivamente all’avvio, i pannelli consentono una regolazione continua del riscaldamento, modulandola in base alle esigenze di crescita.

Per le  reti condominiali è consigliato il serbatoio, che per uso civile può avere una capienza da 1 m3 (1.000 litri) a 5 m3 (5.000 litri).
Può contenere solo l’80% della capacità massima. Tale riduzione è necessaria per consentire la massima dilatazione termica del liquido, affinché il restante 20% venga occupato dalla fase vapore.

SERBATOIO INTERRATO

SERBATOIO INTERRATO, è visibile solamente il coperchio.

I serbatoi GPL da interro per esterno, vengono posizionati sotto il terreno, sono pratici in quanto si mimetizzano perfettamente con l’ambiente circostante, utili per alcune zone soggette a vincolo paesaggistico.

Con un serbatoio interrato si dimezzano le distanze di sicurezza e l’istallazione diventa la soluzione ideale anche nei piccoli giardini;

Anche i serbatoi interrati, come quelli esterni, sono equipaggiati con apparecchiature per l’esercizio, il controllo e la sicurezza ed e progettato e fabbricato nel rispetto di quanto previsto dalle Direttive Europee e relative norme armonizzate per le apparecchiature a pressione (PED 2014/68/UE – ATEX 2014/34/UE).

La finitura esterna anticorrosione: preparazione superficiale sa 2, very thorough blast-cleaning, iso 8501-1:2007
rivestimento verde epossidico, bicomponente pull off adesion test ≥ 7 n/mm2 (astm d4541).

SERBATOIO FUORI TERRA

SERBATOIO ESTERNOil più sicuro.

I serbatoi GPL per esterno, vengono posizionati sul terreno su una piattaforma di cemento. Sono i più sicuri in quanto facilitano le manutenzioni e permettono di rilevare eventuali perdite di gas. Tutti i serbatoi GPL per esterno sono muniti di supporti tali da essere solidamente ancorati alla piazzuola in cemento per evitare spostamenti accidentali sia in fase di riempimento che in fase di esercizio. Ogni serbatoio è equipaggiato con apparecchiature per l’esercizio, il controllo e la sicurezza ed e progettato e fabbricato nel rispetto di quanto previsto dalle Direttive Europee e relative norme armonizzate per le apparecchiature a pressione (PED 2014/68/UE – ATEX 2014/34/UE).

La finitura esterna anticorrosione: preparazione superficiale Sa 2, Very thorough blast-cleaning, ISO 8501-1:2007 e rivestito con poliuretanico bianco semilucido. Ogni serbatoio viene dotato di tutti gli accessori di sicurezza e di servizio: valvola di sicurezza con sotto valvola, gruppo di servizio con manometro, indicatore di livello, valvola di riempimento, valvola di prelievo fase liquida.

Distanze di sicurezza dei Serbatoi GPL esterni e interrati

Di fondamentale importanza per le installazioni di serbatoi GPL aventi capacità massima di 5 m3 è il DM 14/05/2004.
Tale normativa disciplina le distanze di sicurezza relative all’impianto di stoccaggio rispetto ai luoghi pubblici e agli altri elementi da proteggere. Per scaricare le distanze di sicurezza accedi all’area tecnica oppure clicca qui…